.
Annunci online

il cinismo della realtà
DIARI
26 giugno 2011
Bocciato l'Expò 2015 a Milano
L'idea di Maurizio Milani per l'Expò 2015 a Milano:

trasformare Milano in un bocciodromo, anzi 7.550.

Come Las Vegas con i casinò.

"Perchè le bocce? Perchè è uno sport piemontese,

sarà dura che i cinesi competano"...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Cina Maurizio Milani bocce e bocciati

permalink | inviato da diogene il 26/6/2011 alle 12:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 386295 volte

Diogene
è un'invenzione di
Raffaele GAZERRO

Questo non è un "blog". E' peggio. Si tratta di un BLOG NOTES.
Qui "schiaffo" citazioni, idee, spunti, note, giravolte e finzioni che mi paiono utili. Forse potranno esserlo anche per qualcun altro. Ma non vorrei sopravvalutarmi...

Attualità

Isoliamo i fanatici
ovvero
L'altro Islam

Editoriali

Il Paese di merda
di Giuseppe Genna
L'onnipotenza che ci fa paura
di Claudio Magris
Un blog in ogni casa
di Ian Buruma
La Storia come davvero è andata
di Umberto Eco
Le ragioni del cuore
di Maurizio Viroli
Produrre futuro creativo
di Domenico De Masi
Petrolio - tutto sommato - a buon prezzo
di Marzio Galeotti
L'Onu è per l'open source
E tassare i ricchi?
di Guglielmo Epifani
L'ottimismo è il profumo della vita
Quando l'ispirazione non dispéra
di diogene
What is Blog?
by Arsenico
Il blog è così inutile che risulta indispensabile
di Reponser

Le mie teorie:

"L'eccesso di calcoli
fa saltare tutti i piani"

"La cosa più incredibile è che ciò che a me sta tanto a cuore,
a un altro nun 'je po' fregà de meno..."

"Fondamentalmente ascolto tutti, per non dar retta a nessuno"

"Ci sono sconfitte che si rivelano vittorie ineguagliabili"

"Non posso comprendere l'incomprensibile né è necessario che lo faccia"

"Aiutati che Dio NON ti aiuta"

Sto ascoltando:
"How To Become Clairvoyant"
Robbie Robertson

Sto leggendo:
STORIA DELLA MIA GENTE
di Edoardo Nesi

I miei miti:
Alberto ARBASINO
Massimo BUCCHI

Truman CAPOTE


"Come se non bastassero i nostri privati, personali, numerosissimi motivi di vergogna, ci vogliamo anche responsabili della storia, attori di storia, parte di qualche grandiosa imbecillità storica"
Guido Ceronetti

"La più grande ricchezza risiede nella diversità degli occhi che guardano il mondo, nella quantità di mondi che il mondo contiene"
Eduardo Galeano

La Commedia continua

"C'è troppa vigliaccheria, troppa paura, non si somministra la morfina ad un malato terminale che soffre per timore che diventi dipendente. Una logica aberrante. Così il dolore diventa un castigo divino che la persona deve accettare, magari serenamente. Questo è il frutto di una classe politica che è succube della Chiesa e alleata con una destra antiscientifica e arrogante. Rivendico il diritto ad essere atea e a ribadire che la vita è nostra, non un dono di Dio"
Margherita Hack

"Dovremo dare testimonianza di poter stare insieme. Altrimenti non stupiamoci se arriverà qualche Costantino con la bandana che possa sedurre il Paese privo di speranze"
Massimo D'Alema

"Ritiriamo le truppe dall'Iraq. Collochiamole dove si offre un rendimento più alto"
Massimo Bucchi

"Sovversivi non si nasce, si diventa"
diogene

"Sono ottimista. Il bicchiere lo vedo mezzo pieno. Di merda"
Altan

"La politica non ce la fa più a riportare ordine in questo mondo"
Massimo Cacciari

"Il punto è che è tanto più facile immaginare d'essere felici all'ombra di un potere ripugnante che pensare di doverci morire"
Giovanni Raboni

"Smettere di affidare la gestione del mondo alla forza"
Giorgio Bocca

"Nessuno è più di nessuno, ovunque"
Limbranauta

"Riconoscere la misericordia in un Dio che da milioni di anni assisteva a massacri e a torture, e che aveva alla lettera edificato tutto un mondo sul principio della violenza e dell'assassinio, era una cosa che il mio senso della giustizia mi vietava"
Isaac Bashevis Singer




IL CANNOCCHIALE